Qui a Barcellona fanno yoga sulle terrazze condominiali. Non sono mai stata una grande sportiva. Di base non ho avuto un esempio in famiglia, dato che i miei genitori sono piuttosto sedentari e la ginnastica è sempre stata considerata un’attività inutile, forse un vizio. Non voglio però fargliene una colpa.

Un vita fatta di tentativi

La verità è che la cura del corpo non è stata un’esigenza personale da difendere strenuamente per molto tempo, altrimenti mi ci sarei dedicata, così come è avvenuto per interessi nati per caso e consolidati negli anni. Da adolescente ho fatto due anni di nuoto, poi nel corso del tempo sono passata a qualche mese di pattinaggio artistico per imparare a non cadere sui Rollerblade, mi sono iscritta a corsi di Pilates, yoga, Olit (sta per “olistic training), Acqua Gym e Zumba di cui però non ho mai superato i sei mesi di frequenza. Poi ho provato a correre e periodicamente, quando sono a Milano, vado a correte sulla Martesana. Raccontata così sembro quasi una grande sportiva, ma se diluite tutto questo in 43 anni capirete che sono ben poca cosa rispetto a chi ha sempre amato tenersi in forma con lo sport e la ginnastica. La verità è che passati i quaranta ho iniziato a provare il bisogno di sentire il mio corpo tutto quanto intero, dal cuoio capelluto alle dita dei piedi.

Corpo in equilibrio, spirito in equilibrio

La mia non è tanto un’esigenza estetica o il tentativo di prevenire delle malattie. Sento molto più forte di prima, anzi prima non sentivo nulla, la sensazione che la mia centratura interiore passi dal benessere del corpo. Adesso che sono confinata in casa ancora di più. Ho bisogno di muovermi praticamente tutti i giorni almeno venti minuti con un po’ di ginnastica. Ho scoperto il canale @mmsientetejoven (sì, sentiti giovane!) che offre decine di lezioni diverse e gratuite in spagnolo, dalla cardio alla tonificazione in video dai 20 ai 60 minuti. Il mio preferito in assoluto è quello dedicato alla Zumba. Se preferite qualcosa di più rilassante vi consiglio @pilatescongiorgia mentre se volete migliorare la postura e diventare più fluidi nel movimento allora dovete seguire Maria Luisa Tettamanzi @lutettamanzi che insegna il Metodo Feldenkrais a Milano. Ora che siamo in quarantena organizza le sue classi anche online.